GLI ARTISTI

IL CASTELLO LE IMMAGINI CONTATTI LA PARROCCHIA MANIFESTAZIONI
Le immagini
Ho trovato recentemente nell'archivio dei vigili del fuoco di Issogne 11 interessanti foto inedite riguardanti la costruzione del ponte attuale, datato 1935. Ho deciso di metterle online, disponibili per quanti vogliono rivivere momenti ormai quasi dimenticati.

 

Le immagini

Costruzione del ponte 1935. Clicca per ingrandire!

Costruzione del ponte 1935. Clicca per ingrandire!

Costruzione del ponte 1935. Clicca per ingrandire!

Costruzione del ponte 1935. Clicca per ingrandire!

 

La mappa di Issogne

Questa mappa, tratta dal volume della festa del Patois del maggio 1997, è particolare, in quanto riporta la toponomastica in patois!

 

 
Le immagini

Costruzione del ponte 1935. Clicca per ingrandire!

 

Costruzione del ponte 1935. Clicca per ingrandire!

 

Costruzione del ponte 1935. Clicca per ingrandire!

 

Costruzione del ponte 1935. Clicca per ingrandire!

 

Costruzione del ponte 1935. Clicca per ingrandire!

 

Costruzione del ponte 1935. Clicca per ingrandire!

 

Costruzione del ponte 1935. Clicca per ingrandire!

 

Il ponte tra la Grange Neuve e la cappella del Saint-Suaire

Fonte: l'autore preferisce rimanere anonimo

Traduzione: Patrick Thuégaz

La presenza della Dora è sempre stata un ostacolo per le comunicazioni tra Issogne e il vicino paese di Verrès.

Molti ponti sono stati costruiti durante i secoli, ma la forza delle acque, in primavera, o le piogge abbondanti, in autunno, hanno provocato danni spesso irreparabili. Il primo documento, ritrovato negli archivi comunali, che menziona un ponte tra la Grange Neuve e la cappella del Saint-Suaire è datato 1743. Il conte di Challantcerca di obbligare il comune di Issogne a partecipare alle spese per la riparazione del ponte "per il bene pubblico", così come era stato promesso nel 1613.

La disputa continuò e, tre anni più tardi, i parrocchiani di Issogne si rifiutarono di fornire soldi e legname per la costruzione del nuovo ponte. La situazione, evidentemente, era difficile, e il 30 giugno 1748 il conte di Challant Emanuele Renato di Madruzzo si accordò con il sindaco e i consiglieri per la costruzione di un ponte in ferro e legna. I lavori procedettero lentamente, anche a causa del fatto che bisognava spostare il corso della Dora (incarico dato a Mastro Martin Duguet); per azione del giudice Mastro Duguet dovette terminare l'opera di canalizzazione in dieci giorni (17 maggio 1752). Quasi ogni anno il ponte necessitava di riparazioni che gravavano enormemente sulle casse comunali.

Tra il 1847 e il 1852, un nuovo ponte deve essere costruito, perché "forti piogge" hanno nuovamente distrutto quello esistente. Mastro Regrutto  Jacques "imprenditore di Ivrea è incaricato dei lavori del "gran ponte che attraversa la Dora".

Nel 1875 i comuni di Issogne e Verrès si uniscono a formare un consorzio per "le riparazioni e la manutenzione del ponte", ma trenta anni dopo il comune di Issogne chiede al Governo di costruire un "ponte solido" sulla Dora.

Passarono altri trenta anni, e secondo gli archivi comunali, un altro ponte almeno è stato distrutto (22-23 luglio 1914), prima che un ponte solido passi sulle acque della Dora.

Il 23 ottobre 1935 fu inaugurato il ponte attuale, lungo 82 metri, a tre archi; alla cerimonia di inaugurazione parteciparono il vescovo di Aosta, e le autorità della provincia. La costruzione costò 583.420 lire e occorsero 11.100 giornate di lavoro.

 

 
Sito ottimizzato per IE 4.X o sup. a 800X600 px o sup.
     
© 2001 scaricato da www.formecolori.it